SPEECH

speech-element1

Idee e creatività,
ma anche fiducia e collaborazione

Il festival Magnetico è stato capace di unire questi valori in un’epoca dove tutto è diventato veloce e meccanico. Per ristabilire una connessione reale, gli sportivi di ieri e di oggi ci hanno raccontato, con l’aiuto del giornalista sportivo Alessandro Iori, come hanno affrontato le sfide della vita, come hanno superato ostacoli all’apparenza insormontabili e come l’importanza del gioco di squadra sia alla base del risultato raggiunto.

speech-element2

Tutti gli speech saranno gratuiti e si terranno nell’Aula Magna di Unimore in viale Allegri 9 a Reggio Emilia.

Per potervi assistere è necessario contattare un Digitante e chiedere di partecipare. Sarà direttamente lui/lei a compilare il form di iscrizione.

Moderatore

ALESSANDRO IORI

Giornalista sportivo, telecronista, conduttore e amante dello sport a 360°. Una intensa carriera nella quale ha consolidato esperienze a ESPN, la conduzione di programmi a TRC Modena e una lunga attività come telecronista delle maggiori competizioni calcistiche per Mediaset e Dazn.

“Tutti hanno la possibilità di dire qualcosa, bisogna essere preparati a dirlo nel modo corretto ed è l’unica cosa che in questo momento può fare la differenza”.

Venerdì 26 maggio

Speaker

PABLO TRINCIA

Storyteller e autore televisivo è il podcaster più influente d’Italia. È un giornalista pluripremiato e autore televisivo. Dopo gli studi a Londra, ha lavorato come reporter in Italia per oltre vent’anni, collaborando con testate nazionali e reti televisive. È famoso per i suoi podcast di successo, trasformati in libri e docuserie. Ha vinto numerosi premi, incluso il Premio Ilaria Alpi e il Premio Luchetta. Trincia oggi condivide la sua esperienza con imprese, insegnando l’arte dello storytelling e la creazione di narrazioni coinvolgenti.

“Noi passiamo tutta la vita a raccontarci, a cercare di lasciare un piccolo segno nel mondo. E questa grande esigenza che abbiamo è il motore del nostro lavoro. Cosa fa di una storia una grande storia? Una grandissima curiosità, un lavoro di ricerca, di approfondimento e una mente aperta”.

Speaker

GIANMARCO POZZECCO

Nato a Gorizia il 15 settembre 1972 è stato ed è un’icona della pallacanestro italiana sia come giocatore sia come allenatore. Celebre per la sua creatività e il suo carisma, ha lasciato un segno indelebile nel ruolo di playmaker. Ha rappresentato l’Italia con orgoglio, conquistando l’argento alle Olimpiadi di Atene nel 2004. Oggi, come commissario tecnico della nazionale italiana, continua a ispirare una nuova generazione di talenti.

“Un allenatore non può non essere il leader della squadra, ma io non ne sento la necessità. Il mio sogno è diventare un punto di riferimento per i miei ragazzi. I miei giocatori non devono essere individualisti, perché sarò io a prendermi cura di ciascuno di loro, dell’individuo”.

Speaker

LUCA QUINTAVALLI

Imprenditore con una forte passione per lo sport. Quintavalli, infatti, è CEO di Olmedo Spa, azienda che si occupa di allestimenti per ambulanze e veicoli per disabili, direttore sportivo di Reggiana Boxe ed è stato il presidente dell’A.C. Reggiana l’anno del passaggio in serie B.

“Nel percorso della mia vita ho potuto capire come le esperienze di fragilità siano realmente e paradossalmente riferimenti di fermezza, non cambiando mai a prescindere dagli eventi”.

Speaker

ENRICO GRASSI

Presidente di E80 Group Spa, la nota azienda di meccatronica famosa a livello internazionale. Grassi è dal piccolo comune di Viano, è riuscito a far diventare l’azienda una delle prime imprese al mondo nel campo della progettazione e realizzazione di sistemi e soluzioni che integrano i processi produttivi. Oltre a questo, è il presidente della Valorugby Emilia SSD.

“Sono le nostre paure a limitare i nostri successi, non gli errori”.